BandaMusicale.it -
BandaMusicale.it - Home BandaMusicale.it
   Iscrizioni  |  Modifica dati  |  Segnala Evento  |   Domande Frequenti  |  PubblicitĂ   |  Chi siamo  |  Contatti  
    
Bande Musicali

· Tutte le 2392 Bande italiane iscritte

· Tutte le Bande estere iscritte

· Iscrivi la tua banda: è GRATIS

 
Eventi

· Concerti
· Corsi
·
Concorsi/Festival
· Convegni
· Gemellaggi
·
Raduni
· Sfilate

· Segnala un Evento

 
Servizi
· Associazioni
Musicali

·
Legislazione in tema di Bande
· Realizzare un CD della propria banda
 
Editoria

· Catalogo generale di musica per Banda
· CD di musica per banda
· Brani scaricabili gratuitamente
· Case editrici di musica per banda


 
Legislazione News
· Legge n. 311 del 30 dicembre 2004
· DECRETO MINISTERIALE 12 NOVEMBRE 2004, PROT. N. 109 / 2004
Home -> Calabria -> Reggio Calabria -> Mosorrofa
Complesso Bandistico San Demetrio Mosorrofa

Complesso Bandistico San Demetrio Mosorrofa
La Banda musicale di Mosorrofa è un prestigio che da quasi 100 anni, con alterne vicende, onora Mosorrofa e reclama il suo nome in provincia e fuori.
Affonda le sue radici nel 1912 quando nacque come "Fanfara S. Demetrio" ad opera del parroco Caridi e dello Studente Pietro Cozzupoli.
In quell'anno si esibì la prima volta per la sesta dei primi gruppi uomini e giovani A.C., rimase però solo un punto di partenza causa l'avvento della prima guerra mondiale che spogliò il paese di uomini e giovani.
La Banda, denominata "Complesso Musicale S. Demetrio" riebbe vita organizzata ed attiva solo nel 1922 per iniziativa di Giovannino Cozzupoli unitamente alla collaborazione finanziaria di famiglie benestanti.
Secondo il Maresciallo di P.S. Demetrio Zema, che a quel tempo fece parte come 1° Clarinetto, contava circa 60 elementi e la prima marcia suonata e imparata fu "Na festa i Maronna con fiori sparsi sulla strada e damaschi esposti".
Secondo un vecchio componente, Antonino Ripepi il primo maestro fu Cimino cui seguirono Lipera e Polizzi con sede Scalea sulla provinciale.
Ma il vero organizzatore fu Santo Suraci, mosorrofano, componente della banda "Città di Reggio" poi direttore della fanfara del nostro distretto militare.
L'attività fu alquanto limitata perchè neonata ed anche perchè le bande musicali nel reggino e provincia erano allora numerose.
Ma la "Banda di Mosorrofa" continuava a tener concerti all'aperto.
Suonò nel 1927 quando fu riaperta al culto la chiesa del Purgatorio, nel 1928 al "Circo Vassallo" di Reggio , nel 1928 all'inaugarrazione della nuova chiesa parrocchiale e così con il passar del tempo si impose e suonò in tutte le ricorrenze religiose e civili di Mosorrofa con comparse a Reggio e dintorni.
Dal 1941 in poi la banda subì una battuta di arresto a causa della guerra d'Africa e della seconda guerra mondiale.
Riprese nel 1944 sempre per opera di Giovannino Cozzupoli guidata ancora da Santo Suraci che lasciò per motivi familiari, trasferendosi nel nord.
Continuò bene dal 1946 con il maestro reduce Demetrio Cassalia, con grandi speranze per la presenza di numerosi giovani ma nel 1949 anche lui, disoccupato, emigra a Torino.
Lo stesso anno muore per di più Giovannino Cozzupoli.
Così Interviene il cugino ing. D. Cozzupoli che, a sue spese, ingaggia il maestro Cassata con l'intento di salvaguardare questo prestigio del paese natio.
La Banda andò bene e continuò le sue attività per 12 anni, fino al 1951 quando il Cassata abbandonò per motivi di salute.
Si insistette sotto la guida del sottocapo Demetrio Campolo, mosorrofano e nel 1954 con il maestro Gramaglia con scarso profitto.
Nel 1956 la Banda passò alla guida dinamica e competente del maestro Vincenzo Leotta diventando stabile, fiorente e ricercata.
Con energia e larghe vedute, benvoluto dai musicanti e dal popolo, impresse nuova linfa elevandola al ruolo di vera musica che invase il reggino, la provincia e la regione.
La sua costante presenza, la sua passione, la sua intrapendenza ed abilità fecero sì che la nuova banda, rinominata "Associazione Filarmonica S. Demetrio" sopravvivesse a tutti gli imprevisti della moderna mobilità demografica e non subisse la scomparsa come tante altre bande del reggino.
Il maestro Leotta, pur abitando a Reggio, è da sempre stato considerato un autentico mosorrofano; con l'aiuto importante di A. Crucitti, A. Verbaro e l'attuale M° Schiavone Antonino curò qui una vera ed autentica scuola di musica, vivaio della banda.
Oggi è composta da oltre 40 elementi sotto la guida del Maestro Schiavone Antonino, che prese in mano la Banda sin da quando il caro Maestro Leotta, a causa di gravi condizioni di salute, dovette abbandonarne la direzione.
La scheda
Direttore Antonino Schiavone
Presidente Antonino Verbaro
Sede via Strapunti
89133 Reggio Calabria (RC)
Tel. 0965341894
E-mail banda@mosorrofa.it
URL http://www.mosorrofa.it
 
 
 
Indirizzi Utili
· Vendita strumenti musicali e accessori
· Assistenza strumenti musicali
· Registrazioni e supporti audio
· Abbigliamento
· Informatica
· Libri, CD, software, ecc.
· Strutture ricettive
· Merchandising
 
· Pubblicità su BandaMusicale.it

 · Collega il tuo sito a BandaMusicale.it
 
· Problemi? Consulta la sezione Domande Frequenti

IndietroTorna su
BM.it è un sito della "Naracauli" - Partita IVA 03286820927 - Tutti i diritti sono riservati